La pillola anti-calvizie contro l’alopecia areata che fa ricrescere i capelli in 5 mesi: ecco la scoperta della Columbia University

Una nuova cura specifica contro l’alopecia aerata.

pillola anticalvizieDopo anni e anni di ricerche e studi sia in ambito cosmetico che farmaceutico e medico, arriva finalmente dagli Stati Uniti una pillola in grado di far rincrescere i capelli in soli 5 mesi.

La nuova cura contro la calvizia è stata approvata dall’organo regolatore degli USA, la FDA: si tratterebbe di un farmaco in grado di risolvere il dramma dell’alopecia areata, una patologia che colpisce sia il sesso maschile che femminile e che causa una perdita totale o parziale di capelli.

Non vedi l’ora di sapere di che cosa si tratta? Stai già prenotando un volo per l’America?

Il medicinale si chiama ruxolitinib ed è stato testato solo su un numero ridotto di pazienti e deve essere ancora comprovato.

La scoperta portata avanti dalla Columbia University Medical Center ha messo in luce la nuova cura contro l’alopecia areata, una terapia che è stata successivamente pubblicata dalla rivista Nature Medicine.

Un nuovo farmaco che non solo ferma la caduta di capelli, ma ne promuove la ricrescita. Ma quanto è efficace?

Il ruxolitinib da risultati semplicemente strabilianti. I pazienti sottoposti al test hanno visto ricrescere completamente la loro chioma di capelli in soli 4-5 mesi. Meraviglioso, vero?

Si attende la disponibilità del farmaco sul mercato, che dev’essere testato su più pazienti per dimostrarsi definitivamente sicuro e soprattutto ben tollerato dall’organismo di tutti.

Gli esperti americani, che da decenni studiavano una cura per fermare la calvizia e quindi tutti i problemi psicologici che ne conseguono, hanno finalmente trovato il giusto farmaco contro l’alopecia aerata, che è una malattia di origine immunitario-genetica.

In che modo è stato scoperta questa nuova ed innovativa cura contro la caduta dei capelli?

I ricercatori hanno individuato il segnale molecolare sbagliato che mandava il bulbo pilifero del capello alle cellule immunitarie; successivamente si è scoperto quali fossero le cellule immunitarie “impazzite” che attaccano il follicolo rendendolo dormiente e quindi momentaneamente inattivo (e di conseguenza causando la calvizia).

Dopo aver elaborato queste importanti considerazioni, gli esperti americani hanno individuato una famiglia di farmaci immunosoppressori capaci di bloccare l’attacco al bulbo pilifero da parte delle cellule immunitarie “impazzite”, consentendo così ai capelli di ricrescere in modo normale.

Che cos’è l’alopecia areata?

Si tratta di una patologia cronica infiammatoria che interessa i bulbi piliferi sia della cute che del resto del corpo e che si basa sulla perdita di capelli a chiazze di forma rotonda o ovale soprattutto nelle zone occipitali e temporali.

L’alopecia aerata, che interessa il 2% della popolazione, può interessare tutta la cute, ed in questo caso si tratta di alopecia “aerata totale”, oppure tutti i peli del corpo, e in questo caso si tratta di “alopecia aerata assoluta”.

Rispetto alla comune alonecia androgenetica, che colpisce l’80% degli uomini e il 50% delle donne, è molto meno diffusa ed interessa in egual modo sia il sesso femminile che quello maschile.

Solitamente è più presente nei giovani e negli adulti, è più rara in persone oltre i 60 anni di età.

Ma quali sono le cause dell’alopecia areata? Si tratta di una patologia con importanti componenti autoimmuni e genetici, più diffusa in persone che presentano, al contempo, disturbi legati al sistema immunitario (come celiachia, vitiligine, diabete mellito di tipo I, artrite reumatoide, tiroidite, allergie etc), così come sembra più attiva in condizioni di stress, carenza di ferro o malnutrizione.

Finalmente tutte le persone che devono fare i conti con questa malattia e con i problemi psicologici che ne conseguono, potranno presto vedere un barlume di speranza nell’innovativo farmaco scoperto dagli esperti americani, ovvero il ruxolitinib.

Share Button
Video Corso Gratuito

Come fermare la caduta
dei capelli naturalmente. "4 video che ti stupiranno" Per iscriverti, inserisci il tuo nome e l'indirizzo email che usi di solito.

Riceverai un email con il link per il primo video.
La tua email: La tua privacy verrá rispettata, ed il tuo indirizzo email tenuto altamente confidenziale.